Menu
fr en it Tel. +33 (0)4 94 97 87 95 Saint-Tropez

La storia di Saint-Tropez

strettamente legata al mare e agli artisti

Il soggiorno nel nostro hotel sul Golfo di Saint-Tropez vi permette di scoprire la storia della città. Essa comincia... a Pisa, almeno per l'origine del nome. È infatti in questa città che Caio Silvius Torpetius, amministratore del palazzo di Nerone, fu messo a morte dall'imperatore a causa della sua conversione alla fede cristiana. La leggenda dice che il suo corpo è stato poi messo in una barca, accompagnato da un gallo e un cane, e che i venti hanno portato questa strana barca fino al golfo chiamato San Torpes poi Saint-Tropez. Tuttavia, molto prima di questo evento leggendario, il sito di Saint-Tropez è stato apprezzato dagli Etruschi, Greci e Romani che vi hanno costituito colonie.

Alla fine del quattrocento, dopo l'arrivo di diverse famiglie genovesi, la città diventa più prospera. L'attività è quindi essenzialmente rivolta verso il largo: pesca, cabotaggio, cantieri navali, ecc. Alla fine del XIX secolo, comincia una nuova età dell'oro quando artisti come Guy de Maupassant e Paul Signac, scoprono la luminosità e la bellezza del posto. Saint-Tropez diventa una meta e la sua reputazione va al di là dei confini nazionali quando Roger Vadim vi fa nel 1956, il film "Piace a troppi" con un'attrice per sempre associata alla storia della città: Brigitte Bardot. La stazione balneare diventa un luogo di villeggiatura chiave per le celebrità di tutto il mondo e per i turisti che sognano di vederle.